fbpx

PISTOIA, PRATO E IL MUGELLO
Ville castelli e monasteri
dal 5 al 7 dicembre 2020
Quota individuale di partecipazione: € 350

mancano

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

  • Supplemento camera singola: € 60
  • Assicurazione annullamento e Covid: € 15

La quota comprende:

  • Tour di 3 giorni / 2 notti
  • Bus gran turismo per tutto il tour
  • Accompagnatore
  • 2 mezze pensioni in hotel 4 stelle a Montecatini terme
  • 3 pranzi tipici toscani in ristorante con bevande incluse
  • Guide come da programma
  • Ingressi come da programma
  • Assicurazione medico / bagaglio e RCT

La quota non comprende:

  • Bevande ove non indicato
  • Mance, extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Documenti necessari: adulti e minori carta d’identità. GRPANT

Pranzo in ristorante a Scarperia con menù del tipo: antipasto del Mugello, tortelli alla mugellana, carni miste alla brace, contorno, dolce e caffè

Pranzo in tipica osteria/locanda, a Pistoia, menù: pappa al pomodoro e affettati toscani, pappardelle al ragù di cinghiale (pasta fresca), arista di maiale fatta alla vecchia maniera, patate al forno, dolce della casa

Pranzo in ristorante a Prato con menù composto da: antipasto toscano, bis di primi tipici, stracotto di carne al Chianti, patate al forno, dolce e caffè

1° giorno: Bergamo – Il Mugello (Borgo San Lorenzo – Vicchio -Scarperia – Sant’Agata)
Partenza da Bergamo con bus gran turismo alle ore 6.00  la Prima sosta  è prevista a Borgo San Lorenzo presso la Villa Pecori Giraldi che ospita il nuovo Museo Chini, il famoso artista Mugellano. All’interno della Villa si trovano molte sue opere. si prosegure poi verso Vicchio dove si trova la famosa Casa di Giotto, luogo nativo e di iniziazione artistica del più famoso artista Mugellano, dove si potranno osservare svariati oggetti e luoghi importanti. Pranzo in ristorante tipico.
Nel pomeriggio trasferimento a Scarperia, famosa per i “ferri taglienti” dove si visiterà il Palazzo dei Vicari (castello), perfetta copia del Palazzo Vecchio in scala ridotta. Irrinunciabile la visita ad uno dei “coltellinai” artigiani che hanno reso famosa Scarperia, che farà vedere come nasce un vero coltello o altri ferri taglienti. Andando verso S. Agata, fermata obbligatoria all’Autodromo di Scarperia, sede abituale dei collaudi e allenamenti della Ferrari. Da qui, passando per la Campagna Mugellana, si arriva al paese di S. Agata, con la sua imponente Pieve Romanica, contenente una fonte battesimale ottagonale a blocco di pietra serena, terracotte di Giovanni della Robbia, statue, dipinti come la tela di S. Agata di scuola Giottesca e affreschi e dipinti su tavola di Jacopo di Cione. Da non perdere poi la mostra permanente di Leprino della “vita artigiana e contadina con personaggi in movimento”. Proseguimento verso Montecatini per cena e pernottamento.

2° giorno: Pistoia
Prima colazione in hotel. trasferimento in bus a Pistoia incontro con la guida e visita di Pistoia. Iniziando con una passeggiata nel centro storico: la Chiesa di Sant’Andrea, famosa per il pulpito di Giovanni Pisano; la facciata dell’Ospedale del Ceppo, con il caratteristico fregio in terracotta invetriata di Giovanni della Robbia; Piazza del Duomo, sulla quale si affacciano gli edifici più importanti della città (il Comune, il Palazzo Pretorio, il Campanile, il Duomo, il Battistero, il Palazzo dei Vescovi). Proseguimento delle visite con il Palazzo Pretorio ed il suo cinquecentesco bancone in pietra, dal quale si amministrava la giustizia. E poi ancora visita del Duomo con l’importante altare argenteo, eseguito in onore del patrono di Pistoia, San Jacopo, della chiesa di San Giovanni Fuorcivitas e della medievale Piazza della Sala, sede di un pittoresco mercato.
Pranzo tipico in corso di escursione. Pomeriggio dedicato alla scoperta della Pistoia sotterranea.
Portato alla luce solo recentemente con una vasta opera di restauro offre una visione inedita sulla città e sulla sua evoluzione urbanistica nel corso dei secoli. Pistoia sotterranea è un museo della città di Pistoia. Con i suoi 650 metri di percorsi sotterranei è il circuito ipogeo più lungo della Toscana.
 Rientro in hotel, sistemazione cena e pernottamento.

 3° giorno: Prato
Prima colazione in hotel. Visita guidata di Prato
Prato e visita della città, crocevia di meraviglie paesaggistiche e artistiche che mostra piano piano ai suoi visitatori, Prato, in genere solo conosciuta come luogo principe del tessile. Si presenta come un vero e proprio scrigno di tesori notevoli, in cui le tradizioni e le memorie di un grande passato convivono in armonia con il dinamismo che la caratterizza. È certo il Castello dell’Imperatore il simbolo di Prato, possente, quattro torrioni principali a forma quadrata i cui vertici estremi indicano i punti cardinali. Un’architettura e la stessa esistenza legati all’imperatore per eccellenza, quel Federico II dalla poliedrica personalità che tuttavia morì un paio di anni dopo l’inizio della sua costruzione, nel 1250. Tanto è vero che fu. Prato, il luogo d’arte che non ti aspetti, che è anche una città industriale, due anime dagli aspetti che si incrociano e che non possono sopravvivere l’una senza l’altra. Qualche suggerimento tra la mole di bellezze artistiche all’interno di Prato, a partire dalla Piazza del Comune del 1200, all’incrocio dei due principali assi viari, centro ideale e geometrico della città, oltre che il suo centro politico con il Palazzo del Comune ed il Palazzo Pretorio, imponente, mattoni rossi duecenteschi, bianca pietra alberese di epoca tardo-gotica, decorata da eleganti bifore, altro cotto trecentesco nei piani alti. Ha pure un piccolo campanile a vela. Da visitare il Duomo di Prato, la Cattedrale di Santo Stefano, patrono della città, esistente già prima del V secolo e poi ampliata nel XII secolo con un bel chiostro romanico, con un campanile della seconda metà del 1300. La facciata tardo-gotica è a strisce di calcare alberese e marmo verde di Prato. Da vedere, la Cappella della Sacra Cintola dove è conservata la famosa reliquia, nonché diverse opere di Filippo Landi e il Tabernacolo della Madonna dell’Ulivo in terracotta, opera di Benedetto da Maiano. Bello anche il pulpito del Donatello, con marmi ricchi di fregi, quattrocentesco. Trecentesca la Chiesa di Santo Spirito che adesso mostra un aspetto settecentesco. Un bel contrasto tra la semplicità esterna e l’opulenza decorativa barocca interna riguarda il Monastero di San Vincenzo e Santa Caterina de’ Ricci, nata nel 1500 proprio qui a Prato. Da non perdere, nell’Abbazia di San Fabiano il mosaico del pavimento costruito tra l’XI e il XII secolo, con fantasiosi motivi decorativi orientaleggianti, tra pantere, sirene, grifoni e croci fiorite. Una piacevolissima sosta pure presso la duecentesca Chiesa di San Francesco, il suo chiostro rinascimentale e la trecentesca Cappella Migliorati: la sua particolarità, l’essere costruito principalmente in cotto usato con l’usuale marmo verde di Prato. Una visita poi alla Basilica di Santa Maria delle Carceri costruita nel XV secolo in seguito ai miracoli derivati da un’immagine della Madonna con bambino, dipinta forse nel 1300 all’esterno del carcere delle Stinche, su progetto di Giuliano da Sangallo.
Pranzo tipico in ristorante. Tempo libero per una passeggiata.
Nel tardo pomeriggio partenza alla volta di Bergamo.

    OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..


    Ecco gli altri Tour di Gruppo in Programmazione

    VENETO – LA VIA DEL PROSECCO

    VENETO – LA VIA DEL PROSECCO

    Conegliano – Pieve di Soligo – Valdobbiadene – Vittorio Veneto
    Date di partenza: 31 Ottobre, 14 e 28 Novembre
    Quota di partecipazione: € 190

    UNA GIORNATA IN FRANCIACORTA

    UNA GIORNATA IN FRANCIACORTA

    FRANCIACORTA – Perfetta sintesi della natura, luogo unico al mondo
    domenica 29 novembre 2020
    Quota di partecipazione: € 89

    TOUR IN TOSCANA

    TOUR IN TOSCANA

    Le dolci Colline Senesi e la Val d’Orcia
    dal 5 all’8 dicembre 2020
    Quota di partecipazione: € 490

    LA LAPPONIA E BABBO NATALE

    LA LAPPONIA E BABBO NATALE

    Ponte dell’Immacolata nel Villaggio di Babbo Natale
    dal 5 all’8 dicembre 2020
    Quota di partecipazione: € 1.488

    IL BARESE E MATERA

    IL BARESE E MATERA

    Trani – Castel del Monte – Andria – Barletta – Molfetta – Bitonto – Matera – Altamura – Bari
    dal 6 al 9 dicembre 2020
    Quota di partecipazione: da € 500

    MAGICA SICILIA

    MAGICA SICILIA

    Catania – Taormina – Siracusa – Noto – Ragusa – Scicli – Agrigento – Palermo
    dal 27 dicembre al 3 gennaio 2021
    Quota di partecipazione: € 1.300

    TOUR IN VALTELLINA

    TOUR IN VALTELLINA

    Tour in Valtellina
    Autunno-Inverno 2020
    Tour di 3 giorni – quote da € 200